Castello di Habsburg


Habsburg, AG
al sito internet

Il castello della casata degli Asburgo è immerso in un paesaggio pittoresco, sulla collina del Wülpelsberg vicino a Brugg. Sebbene oggi solo una parte della fortezza si è conservata, ma le mura imponenti, la piccola mostra permanente e i tanti programmi didattici prenotabili testimoniano ugualmente le sue antiche dimensioni e l'importanza che ebbero gli Asburgo per il territorio dell'odierna Argovia. La visita termina con una vista mozzafiato sull'ex territorio degli Asburgo. Per toccare letteralmente con mano la storia!

Asburgo – dalla fortezza all'impero universale

Il castello di Habsburg, residenza degli Asburgo che diede il nome alla rinomata stirpe aristocratica, fu eretto intorno al 1020/1030 ed ha attraversato, nel corso della sua storia secolare, a periodi di pace e guerra che hanno lasciato tracce tangibili dietro di sé. Della fortezza anteriore, di cui sono rimaste solo alcune rovine, si possono esplorare le antiche fondamenta; nella parte posteriore, invece, i visitatori possono conoscere, grazie a una mostra permanente, la storia degli Asburgo nel corso di tutto il Medioevo. E se al termine della visita vi stuzzicherà un leggero languorino, sarà possibile saziarvi in tutta tranquillità sotto l'ombra degli alberi, nel ristorante del complesso.

Poco si sa del complesso originario del castello: perlopiù costruito in legno, solo il vero e proprio edificio abitativo era in pietra, così da offrire alla famiglia la protezione necessaria in tempi di guerra. Nell'XI secolo il castello venne ampliato fino a diventare un doppio castello e le parti in legno vennero sostituite da quelle in pietra. Nel XIII secolo la fortezza anteriore fu abbandonata. I lavori di trasformazione e ampliamento furono effettuati solo nella fortezza posteriore, anch'essa in seguito a sua volta abbandonata. Con la conquista dell'Argovia da parte dei Confederati nel 1415, gli Asburgo persero di fatto la proprietà sulla fortezza. La famiglia continuò a rivestire un ruolo importante nella storia universale dei secoli successivi, anche se non tornò mai più nel suo paese d'origine.
Per secoli, il complesso subì solo dei minimi interventi fino a cadere in rovina; la fortezza anteriore, ad esempio, sprofondò interamente nel terreno.

A partire dal 1866 vennero effettuati dei restauri, ma solo tra il 1978 e il 1983 si intrapresero importanti interventi conservativi. In quegli anni, le fondamenta della fortezza anteriore rividero finalmente la luce dopo tanto tempo, mentre nel 1994/95 venne effettuata un'analisi scientifica del castello.

Vivere la storia nel suo contesto originale

Nella torre della parte posteriore è stata allestita una piccola mostra sulla storia della costruzione e dell'insediamento, alla quale si aggiungono dei pannelli informativi presenti su tutta l'area del complesso. I reperti sono testimoni della cultura di corte asburgica nell'XI e nel XII secolo.
Alcuni anni vengono proposte mostre speciali dedicate a temi interessanti.
Chi ama camminare può seguire il Percorso reale degli Asburgo, composto da varie postazioni audio dislocate lungo l'itinerario di accesso alla collina e al castello. Questo percorso è un modo divertente per scoprire informazioni aggiuntive sull'ascesa degli Asburgo, ascoltando dei radiodrammi che narrano la leggenda sulla loro origine. Inoltre, i bambini potranno conoscere il castello e gli Asburgo sbizzarrendosi in giochi di ricerca e indovinelli.

Con visite guidate prenotabili, laboratori, rappresentazioni sceniche ed eventi per tutta la famiglia durante la stagione d'apertura, le antiche mura del castello si rianimeranno, immergendovi nei lontani tempi passati.

 

 

 

Orari d'apertura

Dal 1 aprile fino al 31 ottobre:

giornalmente 10-21 ore

Dal 1 novembre fino al 31 marzo:

 

 

 

 

 

 

 

secondo gli orari d'apertura del ristorante del castello 

Prezzi

Libro ingresso.

Informazione

Luoghi di picnic al castello.

Cani sono amessi.

Terrazza del castello e ristorante sono accessibile a persone in sedia a rotelle.

Gastronomia
Come arrivare

Con i mezzi pubblici:

Con il treno a Brugg, auto postale al castello. 

A piedi: 

Percorrenza (4 km, 1 ora) a partire della stazione di Brugg. Segnaletica.

Con l'auto:

Autostrada A1, uscita Brugg. Direzione di Habsburg, seguendo la segnaletica marrone.

Parcheggio al castello.

Come arrivare con Google Maps

suggerimenti

Passeggiate lungo il Percorso reale degli Asburgo da Wildegg a Habsburg o da Brugg a Habsburg. Piste ciclabili lungo l'Aar da Brugg.

Alloggi

In Brugg

indietro al quadro d'insieme

Anche questi castelli potrebbero