• Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut

Castello di Landshut


Utzenstorf, BE
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
  • Castello di Landshut
al sito internet

Il Castello di Landshut – Un nobile gioiellino

Il castello di Landshut, l'unico castello con fossato sopravvissuto nel cantone di Berna, si trova nel mezzo di un magnifico parco. Costruito su una collina di arenaria, domina con orgoglio l'antica pianura alluvionale della bassa Emme. Le sue sale ospitano mostre sulla cultura abitativa del XVII secolo e da più di 50 anni ospita anche il Museo svizzero della caccia e della selvaggina con la sua eccezionale collezione La Roche sulla storia della caccia.

Storia
Ritrovamenti del periodo neolitico attestano un insediamento precoce nella fertile area dell'Emmelauf inferiore. Non sappiamo nulla di preciso sulla storia della fondazione del castello di Landshut. Già nel 1009, una contea di Uranestorfus è menzionata per la prima volta nei documenti. È plausibile che intorno all'anno 1000 ci fosse già un primo complesso fortificato sulla collina di arenaria circondata dall'acqua. Tuttavia, la costruzione effettiva di castelli a Landshut non iniziò fino alla seconda metà del XII secolo. Il castello stesso appare nei documenti nel 1253 con il nome di "Landeshuothe" - cappello o protezione della terra. 

Sensibilizzare alla comprensione e trasmettere la conoscenza
All'inizio del XV secolo, il consigliere bernese e sindaco Rudolf von Ringoltingen (ca.1385-ca.1456) acquistò il castello e lo ampliò. Suo figlio Thüring von Ringoltingen (ca. 1415-ca. 1483), anch'egli sindaco di Berna e dotato di ambizioni letterarie, tradusse in tedesco intorno al 1456 il romanzo in versi francese sulla storia della fata dell'acqua Melusina. Economicamente senza successo, dovette vendere il castello e la signoria di Landshut a uno dei suoi generi. Infine, nel 1514, la Repubblica di Berna prese in consegna il castello e stabilì il baliato di Landshut (con Bätterkinden, Utzenstorf, Wiler e Zielebach). Fino alla caduta della Vecchia Berna nel 1798, 55 balivi risiedevano nel castello di Landshut. 
Il castello di Landshut assunse la sua forma attuale all'inizio del XVIII secolo, quando il proprietario di allora, Niklaus Rudolf von Wattenwyl (1760-1832), Schultheiss bernese ed ex Landammann della Svizzera, ridisegnò il castello e il parco secondo i propri piani e creò un'idilliaca tenuta di campagna in mezzo a un vasto parco progettato secondo i modelli inglesi. 
Dopo una storia di proprietà a scacchi, il cantone di Berna ha finalmente acquisito l'intero complesso del castello nel 1957. Dal 1988, l'allora appena fondata Stiftung Schloss Landshut è il proprietario. Oltre agli edifici del castello e al parco paesaggistico, l'intero complesso del castello di Landshut comprende un imponente edificio residenziale e un edificio agricolo, che oggi ospita la Stazione svizzera di caccia e la Biblioteca svizzera di caccia.  

Orari d'apertura

ATTUALMENTE CHIUSO

Orari di apertura 2023: Da domenica 14 maggio 2023 a domenica 14 ottobre

Il parco è aperto tutto l'anno.

Prezzi

Visitatori singoli

  • Adulti: CHF 7.-
  • Adulti ridotti (AVS, AI): CHF 6.-
  • Giovani fino a 16 anni: CHF 1.-

Gruppi

  • Da 20 persone: CHF 6.- a persona

Entrata libera

  • Passaporto svizzero dei musei
  • Carta membro Raiffeisen
  • Membri dell’associazione svizzera del museo della caccia e della fauna

Visite guidate

Visite guidate possono essere riservate durante il periodo d’apertura allo 032 665 40 27, o tramite info(at)schlosslandshut(dot)ch, costo: CHF 100.-, al di fuori degli orari di apertura ufficiali durante la stagione, CHF 150.- escluso il costo del biglietto d’entrata per persona. Massimo gruppi di 25 persone per guida, durata della visita ca. 1 ora, ultima visita 17:00.

Informazione

Questo castello con fossato e gli splendidi dintorni nella campagna costituiscono la meta ideale per gite scolastiche, appassionati della natura e gruppi di cacciatori.

I cani sono ammessi nel parco e nella caffetteria (obbligo di portarli al guinzaglio).

Gastronomia

La caffetteria, situata nella corte del castello, dispone di 30 posti a sedere ed è riparata da 3 grossi platani. È aperta al pubblico negli orari d’apertura ufficiali del museo. Escursionisti e visitatori sono calorosamente invitati a godersi una bevanda calda o fredda in questo luogo idilliaco. I menu offre anche spuntini dolci.

Ristoranti nelle vicinanze

Restaurant zum Schloss Landshut, Utzenstorf
Landgasthof Bären, Utzenstorf
Restaurant La Rôtisseria
Restaurant Freischütz, Utzenstorf
Restaurant Rössli, Utzenstorf

Come arrivare

Il castello si trova all’estremità settentrionale del paese di Utzenstorf.

Stazione ferroviaria di Utzenstorf o Bätterkinden. Dalla stazione di Utzenstorf: 10 minuti a piedi (strada), ca. 20 min tramite sentiero escursionistico, sino al castello. Dalla stazione di Bätterkinden: 20 minuti a piedi, tramite sentiero escursionistico, sino al castello

Auto: autostrada A1 da Berna: uscita Kirchberg (nr. 39) autostrada A1 da Basilea/Zurigo: uscita Kriegstetten (nr. 40). All’entrata sud del parco c’è un grande parcheggio.

Arrivo con Google-Maps

suggerimenti

Festa d’apertura della stagione al castello di Landshut, 13 maggio 2018, 10h-17h

Visite tematiche, eventi e rappresentazioni hanno luogo regolarmente e vengono pubblicate sul sito internet.

indietro al quadro d'insieme

Anche questi castelli potrebbero