• Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg

Castello di Werdenberg


Werdenberg, SG
  • Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg
  • Castello di Werdenberg
al sito internet

Werdenberg: un castello, una cittadina, due musei, un gioiello

L’ensemble architettonico comprende due musei – uno nel castello, l’altro nella cittadina –, che raccontano gli 800 anni di storia dei sovrani e dei loro sudditi. Grazie alla ristrutturazione terminata nel 2015, il castello di Werdenberg ha ritrovato il suo splendore di un tempo.

Cittadina e castello – un ensemble 

La cittadina di Werdenberg, menzionata per la prima volta nel 1289, è abitata ormai da 800 anni. La sua storia è strettamente legata alla costruzione dell’omonimo castello: a differenza delle altre città medievali, le abitazioni già esistenti non furono circondate da mura protettrici a posteriori, bensì erette direttamente all’interno delle mura del castello.

Il museo del castello e „la casa dei serpenti“

Entrambi i musei, uno in alto nel castello, e l’altro in basso nella cittadina, raccontano la storia dei sovrani e dei loro sudditi. Ognuno dei piani del castello è dedicato a una delle tre epoche significative – l’epoca dei conti, dei balivi glaronesi e della famiglia borghese Hilty –, di cui è data una chiara illustrazione.  

Il modo di vita degli uomini della regione di Werdenberg dell’epoca è rappresentato nel museo „la casa dei serpenti“, situato nel borgo.

Qui, il passato raggiunge il presente: la storia è raccontata dalle prime tracce di abitazione fino agli anni‘60, quando si riaccese l’interesse per questa cittadina medievale in legno, così singolare da essere inserita nella lista degli insediamenti d’importanza nazionale della Svizzera.

Sorprendenti filmati di presentazione e giochi d’ombra insoliti spiegano la storia culturale e architettonica del sito. Un percorso sonoro unisce i due musei: i visitatori possono ascoltarvi dei racconti che creano dei legami tra questi due luoghi.

Da maniero a castello culturale

Merli, sotterranei, abitazioni signorili, mastio e cortile, cavalletto e volta – i differenti signori hanno lasciato nel castello di Werdenberg la propria impronta architettonica personale. Costruito come fortezza dei conti di Montfort nel 13° secolo per assicurare il passaggio al Toggenburg, il castello divenne nel 16° secolo il castello dei balivi di Glarona. Adibito durante il periodo romantico a dimora borghese, il castello fu acquistato nel 1835 dalla famiglia Hilty, originaria della regione e conosciuta grazie al giurista e teologo amatoriale Carl Hilty. Nel 1956 Frieda Hilty, l’ultima abitante, donò il castello al cantone di San Gallo, il quale creò nel 1981/82 un museo del Reno e una collezione d’armi. Oggi il museo ripercorre le differenti epoche di una storia societaria vecchia di 800 anni al cui centro è posto proprio l’imponente edificio.

Nel nuovo caffè – situato in una costruzione di legno nel cortile del castello – si possono gustare torte fatte in casa e spuntini di produzione locale. Il nuovo padiglione è stato costruito durante la ristrutturazione del castello terminata nel 2015.

Il „Schlossmediale“ di Werdenberg

Durante il periodo d’apertura del Castello, dal 1° aprile al 31 ottobre, hanno luogo visite guidate dei musei e della cittadina di Werdenberg come anche esposizioni regionali e manifestazioni per bambini e famiglie.

Ogni anno, a Pentecoste, ha luogo il „Schlossmediale“, un festival internazionale di musica antica e contemporanea e di arte audiovisiva che dura 10 giorni. Grazie al festival, dal 2012 il castello diviene così oggetto d’interpretazioni artistiche innovative. 

Il programma prevede concerti, performances, installazioni sonore, workshop e una mostra dedicata al tema dell‘anno.

Orari d'apertura

Dal 1° aprile al 31 ottobre

Da martedì a venerdì: 11.30 – 18.00 (giovedì fino alle 20.00)

Sabato, domenica e festivi: 10.00 – 18.00

6-24 maggio 2016: Museo del castello chiuso, museo “la casa dei serpenti” aperto

13-22 maggio 2016: Schlossmediale di Werdenberg

Prezzi

Visitatori singoli

  • Adulti: CHF 12.-
  • Bambini (6 -16 anni): CHF 6.-   
  • Famiglie: CHF 24.-

Gruppi

  • Da 12 persone: CHF 10.- a persona
  • Classi di scuola: CHF 5.- a persona

Riduzioni (valide solo con documento)

  • Amici del castello di Werdenberg
  • Carta culturale o carta d’artista 
  • AI
  • Ragazzi fino ai 16 anni 

Ingresso gratuito (valide solo con documento)

  • Bambini e ragazzi fino a 16 anni provenienti dal Canton Appenzello esterno e San Gallo
  • Classi scolastiche di San Gallo e Appenzello esterno
  • Passaporto musei svizzeri
  • Carte Raiffeisen (Maestro, MasterCard, Visa Card, carta giovani)
  • Swiss Travel Pass 
Informazione

I cani devono aspettare nella corte del castello.

Contrariamente all’antico castello con le sue tante scale, la corte, così come il Caffè e i servizi igienici, sono liberamente accessibili anche a persone con mobilità limitata.

Potrete fare una pausa in un contesto idilliaco vicinissimo al castello di Werdenberg nell’area pic-nic di Egeten, attrezzata per grigliate. Al lago di Werdenberger, troverete inoltre una zona ricreativa con Minigolf, trampolino elastico e tanto altro.

Gastronomia

Il caffè di ambientazione storica situato nella corte del castello vi propone torte fatte in casa e spuntini di produzione locale per godere appieno del vostro soggiorno al castello di Werdenberg. Per quanto possibile vengono utilizzati prodotti locali, certificati „bio“ o „demeter“. Tutte le pietanze sono preparate in casa con particolare amore per il dettaglio. 

Qui troverete, inoltre, tutte le informazioni riguardo ai musei di Werdenberg, la biglietteria, nonché le audio-guide.

Il caffè può essere affittato per organizzare aperitivi, pranzi aziendali o compleanni in un ambiente caloroso. 

Come arrivare

Al vostro ritmo

In bici lungo il Reno fino a Werdenberg o a piedi di castello in castello da Sargans a Werdenberg (circa 4h30 di cammino).

Con i mezzi pubblici

Dalla stazione centrale di Zurigo alla stazione di San Gallo e in seguito fino a Buchs (SG). Durata del tragitto Zurigo-Buchs: 1h15, senza cambi da San Gallo a Buchs (SG). A Buchs (SG) prendere il bus in direzione di Gams/Wildhaus/Nesslau, scendere alla seconda fermata (Werdenberg).

Con l’auto

Da Zurigo sulla A3 in direzione Coira. Dopo Sargans, prendere l’uscita A13 in direzione di St. Margrethen/San Gallo uscita Buchs/Schaan (FL). Seguire le indicazioni „Schloss Werdenberg“ in direzione di Grabs. Da San Gallo sulla A1 in direzione di St. Margrethen/Kreuzlingen, in seguito proseguire sull’A13 e prendere l’uscita Buchs/Schaan (FL). Seguire le indicazioni „Schloss Werdenberg“ in direzione di Grabs.

Come arrivare con Google Maps

Parcheggi

Verso la piazza del mercato di Buchs (in riva al lago) si trovano molti parcheggi gratuiti. Il cammino a piedi fino in città dura 5 minuti e 10-15 minuti fino al castello. I parcheggi direttamente all’entrata della città (Ristorante Rössli) sono a pagamento.

suggerimenti

La valle del Reno e le montagne che circondano il castello di Werdenberg invitano a magnifiche escursioni e gite in bici. La Schluchtenweg Sevelen, la Klangwelt Toggenburg e l’Alpstein sono facilmente accessibili. 

Camminando attorno al lago di Werdenberg godrete di una stupenda vista sul castello e sulla cittadina di Werdenberg.

Una passeggiata fuori dal comune vi attende sul sentiero di 22 chilometri che congiunge i castelli di Sargans e Werdenberg (4h30 di cammino). 

Dall’Hohen Kasten godrete di una vista mozzafiato su tutta la valle del Reno.

Il „Volg Sinnespfad“ (sentiero dei sensi) passa per il castello. 

Nelle vicinanze si trova il Parco dei rapaci (Greifvogelpark) di Buchs. 

Andate alla scoperta dell’interno delle montagne visitando la miniera di ferro di Gonzen. 

indietro al quadro d'insieme

Anche questi castelli potrebbero